Consultazione di coppia Psicoterapia Mediazione familiare Consulenza tecnica Formazione

La Mediazione Familiare si rivolge alla coppia, coniugata o convivente, con figli o senza figli, in fase di separazione o già separata o divorziata con un’esigenza di modificare gli accordi. La Mediazione Familiare si rivolge inoltre ai genitori in conflitto con i figli, ai fratelli in disaccordo, ai parenti in lite per questioni ereditarie.

Intraprendere il percorso di Mediazione Familiare è utile in tutte le fasi del processo della separazione e del divorzio poiché si adatta alle differenti esigenze espresse dalle diverse tipologie di coppie.

 1)     Coppie in crisi:
·     Uno dei due partner è deciso per la separazione e l’altro non l’accetta
·     La decisione di separarsi è chiara per entrambi.

2)     Coppie separate di fatto:
·     Coppie con attive aree di conflitto sui termini di affidamento dei figli e/o sul versante economico.

3)     Coppie separate legalmente:
·     Le condizioni di separazione risultano di difficile attuazione o non vengono rispettate.

4)     Coppie separate da tempo o divorziate:
·     Gli accordi presi in Tribunale, ormai inadeguati alle mutate condizioni di vita, devono essere aggiornati o modificati.

Le coppie senza figli sono mediabili ?

La Mediazione Familiare si rivolge principalmente a coppie con figli, in quanto uno dei suoi obiettivi principali è costituito dalla riorganizzazione delle relazioni familiari in un’ottica di continuità genitoriale con particolare riguardo all’interesse dei figli.

Nel caso di coppie senza figli non è quindi corretto parlare di Mediazione Familiare tout court, ma è comunque possibile con esse applicare proficuamente tecniche di mediazione.

La consulenza potrà trattare, ad esempio, i seguenti temi:
-          espressione delle emozioni legate alla separazione
-          elaborazione del lutto della separazione
-          problemi economico-patrimoniali
-          gestione del conflitto e riapertura dei canali comunicativi
-          rapporti con le famiglie d’origine.

I figli sono presenti in Mediazione ?

Da tempo, in Paesi europei ed extraeuropei, ci si interroga sull’opportunità di far partecipare i bambini alle sedute di Mediazione Familiare: alcuni lo ritengono inutile, se non dannoso, perché coinvolgerebbe ulteriormente i bambini nei problemi dei genitori; altri lo ritengono opportuno perché permetterebbe loro di intervenire attivamente sul processo di cambiamento delle relazioni familiari che la Mediazione si propone di sollecitare, con la comunicazione diretta dei loro vissuti e bisogni.

I mediatori dello Spazio di Mediazione Familiare ritengono più opportuno lavorare in Mediazione con i soli genitori, preferendo alla presenza fisica dei figli una loro evocazione simbolica, lavorando attraverso la narrazione e le rappresentazioni dei figli nei due genitori. Il rischio che si corre, infatti, è quello che i minori siano gravati di responsabilità che competono agli adulti, mentre forse un loro  bisogno è quello di essere esonerati da un lavoro che può essere svolto con competenza e responsabilità dai loro genitori.

Tuttavia, circa la possibilità di un’eventuale loro convocazione, è necessario restare  flessibili ed aperti agli specifici bisogni e alle richieste dei figli, specialmente se hanno un’età adeguata all’incontro e  previa un’idonea preparazione da parte dei genitori.

Sito dedicato alla nuova risorsa a sostegno della coppia durante la separazione e il divorzio. Il mediatore è un esperto nella gestio

Per informazioni sullo Spazio di Mediazione e Terapia Familiare scrivete a
info mediazione-familiare.com

( nota antispam .  l'indirizzo e-mail è info ( chiocciola - at ) mediazione-familiare.com )

Lo Spazio di Mediazione e Terapia Familiare è gestito dalla
Dott.ssa Lidia Porri ( Psicologa tel. 338.3263555 )

 c.so Indipendenza 5A – 20129 Milano

Testi a cura della dott.ssa LIdia Porri e della dott.ssa Cristina Cesana

ne dei conflitti, si rivolge alla coppia in fase di separazione, già separata o divorziata, che ha esigenza di modificare gli accordi. La mediazione familiare mediazione mediazione fa